Il prossimo venerdì 28 giugno, a Bologna, si terrà l’incontro “Nuovo regolamento UE 2019/XXX sui fertilizzanti: quello che noi possiamo fare per voi” organizzato da Silc Fertilizzanti e Phyto mastery.

Il nuovo Regolamento Europeo dei Fertilizzanti

Il nuovo Regolamento allarga notevolmente lo spettro dei fertilizzanti disciplinati, spalancando così le porte dell’Europa alla libera circolazione di tanti prodotti che prima non potevano fregiarsi del Marchio CE, come ad esempio i concimi organici, organo-minerali e biostimolanti, che in questi ultimi anni hanno assunto sempre più importanza per gli agricoltori.

Nel giro di tre anni le norme relative ai fertilizzanti Ue si fonderanno su principi completamente diversi. Andranno subito fatte alcune verifiche al fine di individuare eventuali azioni correttive da mettere in atto in tempi brevi. Si tratta di un regolamento che si costruirà nel tempo solo grazie agli atti delegati e ai tanti documenti tecnici che lo accompagneranno, il convegno evidenzierà qualche criticità per aiutare a risolverla.

È prematuro studiare le regole di etichettatura ma è importante avvicinarsi a nuovi concetti come il certificato di conformità, la caratterizzazione di parametri di valutazione a cui non si è abituati, un diverso approccio allo studio di nuovi fertilizzanti. In alcuni casi saranno necessari investimenti, anch’essi da pianificare e gestire affinché non pregiudichino l’attività di Ricerca & sviluppo dell’azienda.

Questo primo incontro servirà a “scaldare i motori” per capire il grado di coinvolgimento di ciascun operatore: le ricadute non saranno uguali per tutti.

Il programma prevede l’intervento del direttore di Silc Fertilizzanti Srl Mariano Alessio Vernì intitolato “Chi è coinvolto. Cosa c’è da fare. Come gestire qualche criticità. Quando si applica”.
A seguire la nostra collega Roberta Porta, responsabile divisione Agro di Phyto mastery Srl, presenterà “Le novità relative alle procedure di valutazione della conformità”, mentre Luciano Cavani, ricercatore del dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari dell’Università di Bologna illustrerà “Luci ed ombre sulla caratterizzazione delle nuove famiglie di fertilizzanti”.
La parola passerà poi a Francisca Stuppello, Business development manager di Innova Finance Srl, con “Contributi per le aziende: quali sono e come ottenerli” a cui seguirà il question time.

Gli organizzatori invitano gli interessati a procurarsi il codice Ateco della propria azienda da comunicare in un questionario che sarà distribuito durante l’incontro e dalla cui analisi sarà possibile capire meglio quello che gli organizzatori potranno fare per aiutare i partecipanti.

Dove: Viale G. Fanin, 46-48-40127 Bologna (BO), Italia

Quando: 28 Giugno, 2019

Sito web: link